Menopausa e disturbi del sonno

Menopausa e disturbi del sonno

insonnia-in-menopausaIl cambiamento ormonale che si verifica durante la menopausa è accompagnato da diversi problemi fisiologici e psicologici, come per esempio ciclo irregolare, aumento di peso, vampate di calore, cambiamenti nell’umore, difficoltà cognitive e disturbi del sonno.

L’insonnia, spesso caratterizzata da frequenti risvegli durante la notte, è sicuramente il più frequente disturbo del sonno presente in menopausa [1-5].

È stato osservato che la diagnosi di insonnia, in forma grave, viene fatta nel 9.5%-33% delle donne in peri- o post-menopausa. Mentre grandi studi epidemiologici mostrano che il 28%-64% delle donne in menopausa lamentano sintomi di insonnia [5].

Nella maggior parte dei casi i fattori che contribuiscono di più all’insorgere dell’insonnia sono le vampate di calore e i disturbi dell’umore [5-6].

Va tenuto inoltre in grande considerazione che l’insonnia non è l’unico disturbo del sonno che può presentarsi durante la menopausa. Spesso a causa dell’aumento di peso e della perdita dell’elasticità dei tessuti, alcune donne sviluppano disturbi respiratori durante il sonno, come la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno o OSAS (dall’inglese Obstructive Sleep Apnea Syndrome)[1-5].

Considerato, quindi, che possono esserci diversi disturbi del sonno in menopausa, è sempre molto importante, anzi essenziale, che si venga sottoposti ad un’accurata valutazione diagnostica per scegliere, di conseguenza, la terapia – medica e/o psicologica – più adeguata.

Che cos’è l’insonnia

Chi soffre di insonnia percepisce il proprio sonno come inadeguato, insufficiente, di scarsa qualità, nonostante si trascorra molto tempo a letto [7]. L’insonnia può essere caratterizzata da uno o più dei seguenti sintomi:

  • Difficoltà persistente nel tempo ad iniziare e/o a mantenere il sonno
  • Risvegli precoci al mattino
  • Un sonno cronicamente non ristoratore o di scarsa qualità

Inoltre questa difficoltà è associata a una serie di disagi diurni come:

  • Fatica/malessere
  • Difficoltà nell’attenzione, concentrazione o memoria
  • Disturbi dell’umore/irritabilità
  • Sonnolenza diurna
  • Disposizione a errori/incidenti sul lavoro o alla guida

Perché trattare adeguatamente l’insonnia anche in menopausa?

In generale dormire di meno in un periodo della vita non è problematico di per sé, e non ci sono prove di conseguenze negative in seguito a un ridotto numero di ore di sonno. Ma se si dorme per diverso tempo un numero di ore minore a quello di cui si sente la necessità, il debito di sonno aumenta e ci si sente stanche, poco pronte a reagire e affaticate, più irritabili, ansiose, con difficoltà di concentrazione e di memoria. Ne risentono così l’umore, le attività quotidiane, le relazioni e, in generale, il benessere psico-fisico [8-10]. Negli ultimi anni diversi studi hanno mostrato che, indipendentemente dal fatto che l’insonnia sia un disturbo a sé stante o derivante da un’altra condizione medica (come la menopausa), il suo trattamento ha effetti benefici sia sul sonno che sulla patologia che la ha determinata. Pertanto, attualmente le linee guida consigliano il trattamento dell’insonnia qualunque sia la sua eziologia [7].

Come trattare l’insonnia

La cura dell’insonnia oggi prevede sia trattamenti farmacologici che trattamenti non-farmacologici. Mentre i trattamenti farmacologici possono essere più indicati per la cura delle insonnie di breve durata, i trattamenti non-farmacologici sono la terapia di scelta per le insonnie croniche [8, 11].

Oggi la terapia senza farmaci più accreditata è il Trattamento Cognitivo-Comportamentale dell’insonnia (CBTi Cognitive-Behaviour Therapy for insomnia). La CBT è un intervento, individuale o di gruppo, basato su tecniche che hanno mostrato una significativa efficacia per la cura dell’insonnia in numerose ricerche sperimentali [8, 11-17]. La CBT per l’insonnia non può essere considerata una psicoterapia ma piuttosto un intervento mirato sul disturbo del sonno. Inoltre, la terapia cognitiva si è dimostrata efficace anche per la gestione della sintomatologia legata alla menopausa [18-19].

Una seconda forma di terapia che negli ultimi anni si sta dimostrando efficace per l’insonnia, è una forma di meditazione denominata Mindfulness [20]. In particolare, la Mindfulness Based Stress Reduction o MBSR (letteralmente riduzione dello stress basato sulla consapevolezza) è un programma per la riduzione dello stress che si è dimostrato efficace per una varietà di patologie, quali: disturbi da somatizzazione, dolori cronici, ipertensione, cefalea, disturbi del sonno, disturbi d’ansia, attacchi di panico e anche per la sintomatologia legata alla menopausa [21-22].

Recentemente sono disponibili forme di intervento di gruppo per l’insonnia che integrano la CBT-i con il programma Mindfulness Based Stress Reduction.


 

Riferimenti Bibliografici

  1. Anttalainen U, Saaresranta T, Aittokallio J, Kalleinen N, Vahlberg T, Virtanen I, Polo O. (2006) Impact of menopause on the manifestation and severity of sleep-disordered breathing. Acta Obstet Gynecol Scand. 85(11):1381-8
  2. Eichling PS, Sahni J. (2005) Menopause related sleep disorders. J Clin Sleep Med 1(3):291-300.
  3. Jehan S, Masters-Isarilov A, Salifu I, Zizi F, Jean-Louis G, Pandi-Perumal SR, Gupta R, Brzezinski A, McFarlane SI. (2015) Sleep Disorders in Postmenopausal Women. J Sleep Disord Ther. Aug;4(5).
  4. Krystal AD, Edinger J, Wohlgemuth W, Marsh GR. (1998) Sleep in peri-menopausal and post-menopausal women. Sleep Med Rev. 2(4):243-53.
  5. Tal JZ, Suh SA, Dowdle CL, Nowakowski S. (2015) Treatment of Insomnia, Insomnia Symptoms, and Obstructive Sleep Apnea During and After Menopause: Therapeutic Approaches. Curr Psychiatry Rev 11(1):63-83.
  6. Ohayon MM. Severe hot flashes are associated with chronic insomnia. Arch Intern Med. 2006 Jun 26;166(12):1262-8.
  7. American Psychiatric Association (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders: Fifth Edition. Washington, DC.
  8. Morin CM, Benca R. Chronic insomnia. Lancet. 2012 Mar 24;379(9821):1129-41.
  9. Haaramo, P., Rahkonen, O., Hublin, C., Laatikainen, T., Lahelma, E. and Lallukka, T (2014) Insomnia symptoms and subsequent cardiovascular medication: a register-linked follow-up study among middleaged employees. J. Sleep Res., 23, 281–289.
  10. Sofi, F., Cesari, F., Casini, A., Macchi, C., Abbate, R. and Gensini, G. F. (2014) Insomnia and risk of cardiovascular disease: a meta-analysis. Eur. J. Prev. Cardiol. 21: 57–64.
  11. Schutte-Rodin S, Broch L, Buysse D, Dorsey C, Sateia M. Clinical guideline for the evaluation and management of chronic insomnia in adults. J Clin Sleep Med. 2008 4(5):487-504.
  12. Morgenthaler T, Kramer C, Alessi C (2006). Practice parameters for the psychological and behavioural treatment of insomnia: an update. An American Academy of Sleep Medicine report standards of practice, Sleep, 29, 1415-1419.
  13. Morin C. M., & Espie C. A. Insonnia : guida alla valutazione e all’intervento psicologico. edizione italiana a cura di Davide Coradeschi e Claudio Sica. Milano: McGraw-Hill, 2004
  14. Morin, C. M. (1993). Insomnia: Psychological assessment and management (Vol. 104, pp. 205-207). D. H. Barlow (Ed.). New York: Guilford Press.
  15. Bootzin, R. R. Stimulus control treatment for insomnia. In APA 80th Annual Convention, Honolulu, HI, September 2-8, 1972.
  16. Espie, C. A., & Lindsay, W. R. (1985). Paradoxical intention in the treatment of chronic insomnia: Six case studies illustrating variability in therapeutic response. Behaviour research and therapy, 23(6), 703-709.
  17. Glovinsky, P. B., & Spielman, A. J. (1991). Sleep restriction therapy. In Case studies in insomnia (pp. 49-63). Springer US.
  18. Green SM, Haber E, McCabe RE, Soares CN. (2013) Cognitive–behavioral group treatment for menopausal symptoms: a pilot study. Arch Womens Ment Health.1–8.
  19. Keefer L, Blanchard EB. (2005) A behavioral group treatment program for menopausal hot flashes: results of a pilot study. Applied psychophysiology and biofeedback. 30(1):21–30.
  20. Ong JC, Manber R, Segal Z, Xia Y, Shapiro S, Wyatt JK. (2014) A randomized controlled trial of mindfulness meditation for chronic insomnia. Sleep. 37(9):1553-63
  21. Carmody JF, Crawford S, Salmoirago-Blotcher E, Leung K, Churchill L, Olendzki N. (2011) Mindfulness training for coping with hot flashes: results of a randomized trial. Menopause. 18(6):611–20.
  22. Grossman P, Niemann L, Schmidt S, Walach H. (2004) Mindfulness-based stress reduction and health benefits. A meta-analysis. J Psychosom Res. 57(1):35-43.

Commenti

convenzioni