Crespelle alla crema di zucchine con pistacchi tritati

Le crespelle sono un piatto facile e versatile da farcire, guarnire e assemblare in mille modi diversi. “A fazzoletto”, riempite con funghi o prosciutto cotto e condite con sugo e una spolverata di parmigiano, rappresentano ad esempio una valida alternativa invernale alla lasagna. Impilate, prendono la forma di un gustoso tortino da farcire a piacimento, magari con verdure saltate o – perché no – pesto e pomodorini.

La versione che vi proponiamo è veloce e facile da preparare: i piccoli rotolini che si ottengono – guarniti con erba cipollina fresca – sono delle monoporzioni perfette per una cena tra amici e, diciamocela tutta, anche piuttosto scenografiche!

Ingredienti – dosi per 12 crespelle

Per le crespelle

  • 300 g di farina 00 (o di farina di grano saraceno se si preferiscono le galettes!)
  • 2 uova intere
  • circa 500 ml di latte
  • un pizzico di sale
  • fili di erba cipollina fresca per la guarnizione

Per il ripieno

  • 4 zucchine romanesche (sono più saporite e meno ricche di acqua)
  • 250g di philadelphia o altro formaggio fresco
  • erbe aromatiche a scelta (consigliamo menta o basilico)
  • sale e pepe q.b.
  • un filo di olio EVO
  • uno spicchio di aglio
  • una manciata di pistacchi
  • una spolverata di parmigiano
  • una spolverata di pangrattato

La preparazione

Tagliate a dadini non troppo grandi le zucchine. In una padella scaldate un filo di olio evo con uno spicchio d’aglio (per rendere il sapore meno intenso potete schiacciarlo leggermente con il lato di un coltello e metterlo in padella direttamente in camicia, oppure sbucciarlo e privarlo dell’anima interna).

Quando l’aglio è ben rosolato, toglietelo dalla padella e unite le zucchine, con un pizzico di sale, di pepe e le erbe aromatiche tritate. Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 10-15′.

Una volta che le zucchine saranno cotte, inseritele in una ciotola e unitevi il formaggio fresco. Aggiungete un filo d’olio e frullate il tutto. Tenete da parte il composto e lasciatelo raffreddare.

In una ciotola più capiente, iniziate a preparare intanto il composto per le crespelle.

Unite le uova, la farina e un pizzico di sale e mescolate rapidamente con una frusta. Una volta che il composto si sarà addensato, aggiungete il latte a filo, continuando a mescolare. Quando l’impasto ha raggiunto una buona densità, potete iniziare a cuocere.

Prendete una crêpière o una padella piuttosto bassa dal fondo largo e riscaldatela a fuoco vivo. Se la padella è antiaderente, potete evitare di aggiungere del burro sul fondo e iniziare a cuocere il composto aggiungendolo un mestolo alla volta, badando bene che ricopra l’intero fondo della padella e non lasci fori (se dovessero formarsi, ricopriteli velocemente con altro composto e proseguite la cottura). Fate cuocere pochi minuti ciascuna crespella facendo attenzione che il lato in cottura risulti dorato ma non bruciato. Voltatela dall’altro lato e proseguite la cottura per circa mezzo minuto: se uno dei lati risulterà meno cotto dell’altro, non importa: l’interno ospiterà la farcitura e continuerà a cuocere in forno successivamente.

Prendete ciascuna crespella e ponete al suo interno un po’ di composto badando che non arrivi fino al bordo esterno. Aggiungete una manciata dei pistacchi che avrete tritato precedentemente e chiudetela a rotolo, legandola al centro con un filo di erba cipollina fresca. Procedete così per tutte le crespelle e ponetele in una teglia da forno precedentemente imburrata. Cospargetele con una manciata di parmigiano e di pangrattato e cuocete in forno a 120° per circa 10-15 minuti. Servite caldo.

I consigli di Youdonna

  • Nelle crespelle la bilancia conta, ma come spesso accade, è l’occhio a stabilire le dosi. Attenzione, quindi! Le dosi del composto di uova, latte e farina sono indicative: per ottenere delle crespelle della giusta consistenza è sufficiente verificare di tanto in tanto con un mestolo che il composto non stia diventando troppo denso o troppo liquido, ed agire di conseguenza (aggiungendo farina se è liquido o latte se è troppo duro). Tenete presente che per cuocere ciascuna crespella non dovreste utilizzare più di un mestolo e mezzo di composto.
  • Se vi piacciono le farine integrali, potete usarle al posto della 00, per ottenere delle crespelle ancora più saporite e leggere.
  • Le erbe fresche danno una marcia in più alle ricette: se vi piacciono e ne avete l’occasione, preferitele sempre rispetto a quelle secche.