Cosa è l’Associazione Youdonna

YouDonna è un’Associazione di Promozione Sociale, iscritta al Registro Regionale Associazionismo al N° 2190 dal 19 giugno 2017 – Codice Fiscale 97901640587

La menopausa e la donna del terzo millennio: conoscere ed affrontare il problema

La donna oggi, sempre più in salute. Dinamica, bellissima, attiva. Spesso mamma oltre i 40 anni. Consapevole a 50 anni delle proprie potenzialità e della propria femminilità, della molteplicità degli impegni del vivere quotidiano. Donna del terzo millennio. Aggiornata, informata, combattiva, professionista, adattabile, infaticabile, partner, madre e figlia. Un caleidoscopio complesso di stili e di personalità. Alla donna è richiesto un impegno enorme nel mondo affettivo, in quello lavorativo e sociale.

E nel momento apicale della sua esistenza, l’orologio biologico cambia le carte in tavola. Il livello di estrogeni diminuisce, le ovaie iniziano a ridurre la produzione di ormoni femminili, il ciclo comincia a dar di matto. All’improvviso dovrà far i conti con vampate di calore diurne e sudorazioni notturne.

Tutto ciò non deve impressionarla più di tanto: sta entrando, più o meno rapidamente, in menopausa.

Che vuol dire? Significa che il periodo di fertilità è agli sgoccioli, e, che prima o poi spariranno anche le mestruazioni. E quando il ciclo sarà assente per 12 mesi continuativi, la menopausa è ufficialmente arrivata.

Che succede a quel punto? Niente di drammatico, si tratta di un semplice cambiamento biologico. Un cambiamento naturale che appartiene alla vita biologica di tutte le donne.

Come gestire il cambiamento della menopausa

La donna moderna ha bisogno di stimoli, d’impegno, ma anche di leggerezza e di frivolezza. La conoscenza e la consapevolezza di se stessa e del cambiamento che la biologia provoca nel proprio organismo, sono un elemento essenziale per gestire questo passaggio importante della propria vita.

L’obiettivo è prendersi cura di sé per mantenersi in salute e preservare le energie per indirizzarle dove servono e dove si desidera, consapevoli di condividere con tranquillità la gioia di questo periodo di cambiamento.

Libertà e non limitazione, condivisione e non riservatezza, serenità e non paura, gioia e non tristezza: sono queste le parole che devono accompagnare la menopausa.

L’Associazione YouDonna al fianco di tutte le donne in menopausa

In Italia, oltre 13 milioni di donne sono in menopausa. Spesso l’argomento viene totalmente ignorato, affrontato timidamente o sottovalutato.

La menopausa non deve essere considerata una malattia. Le sintomatologie menopausali però, possono in alcuni casi, generare patologie anche importanti. Per questa ragione chiedere consigli ai professionisti del settore come i ginecologi è sempre la cosa migliore da farsi.

L’Associazione di Promozione Sociale YouDonna nasce per aiutare tutte le donne che sono nell’età giusta ad affrontare la menopausa. Ricordate: ogni donna è diversa dall’altra e non esiste una menopausa uguale all’altra. Diffidate perciò dai racconti e dalle esperienze personali, ma soprattutto dalle cure suggerite irresponsabilmente e diffuse come valide per tutte: non è detto che facciano al vostro caso. Prendiamo ad esempio le vampate, uno dei segni che molte donne soffrono, durante la menopausa. Ecco, le vampate sono una sintomatologia che rappresenta un segnale di possibili futuri squilibri a carattere cardiovascolare anche gravi. Perciò, sono sintomi che non conviene sottovalutare.

All’interno del sito dell’Associazione troverete articoli scientifici, scritti da medici specializzati in varie patologie, che spiegheranno con un linguaggio chiaro e comprensibile, quali sono i problemi e quali sono le possibili soluzioni. A chi, come e quando farvi riferimento. Ma troverete anche articoli di medicina estetica, di alimentazione appropriata, di attività fisica, di moda, sul tempo libero. In poche parole sul sito di YouDonna troverete tutte le risposte alle vostre necessità nel “vostro periodo” di menopausa.

Richiedi un aiuto, inviaci le tue proposte o scrivici per tutte le info QUI

Commenti

convenzioni